sito web o pagina facebook

Mi serve davvero un sito web?

Molti si fanno e mi fanno questa domanda. La risposta non è una verità assoluta, ma se cercate un ristorante sul mare, un hotel per le vacanze, un meccanico nelle vicinanze, o un fioraio aperto la domenica, dove lo cercate?
Avete già capito che la presenza sul web oggi è fondamentale per qualsiasi azienda, anche per la bottega all’angolo.

se cercate un ristorante sul mare o un hotel per le vacanze, dove lo cercate?

Sito web o pagina Facebook

Molte aziende iniziano ad affacciarsi sul web partendo dalla pagina Facebook, che è certamente un buon biglietto da visita e che permette una certa visibilità. La pagina Facebook però non è paragonabile ad un sito web dal punto di vista professionale o dei contenuti. Infatti, voi stessi tendete a fare maggiore affidamento su un business con un buon sito web, aggiornato e funzionante, con contenuti interessanti, piuttosto che un business che possiede solo una pagina Facebook con post e foto. O no?!
Il sito web permette di pubblicare contenuti rilevanti per il vostro settore e il vostro mercato, dà la possibilità di organizzare le pagine e gli argomenti, di mettere sempre in primo piano le cose più importanti, quelle che attirano i clienti o che convertono. La pagina Facebook, al contrario, ha un’unica “parete” dove i contenuti si susseguono nel tempo, finendo anche sotto di molti scroll down del mouse o del touchscreen, contenuti quindi non più visibili poiché “vecchi”. Tutte le pubblicazioni sono in un unico luogo, i testi troppo lunghi sono difficili da leggere all’interno della piattaforma, che non è pensata infatti per ospitare troppi contenuti, ma piuttosto brevi post che catturino l’attenzione, con un bel corredo visual di immagini e un giusto copy (testo).
E’ per questo che la pagina Facebook è uno strumento perfetto per affiancare un sito web, ma non può sostituirlo.
La scelta fra sito web, pagina Facebook, pagina Instagram, canale Youtube, o altro canale online, dipende principalmente dal settore di riferimento e dagli obiettivi che ci poniamo.

 

Il settore di riferimento

Un sito web per lavorare

Se siete un’azienda o un professionista e offrite servizi e/o prodotti destinati a clienti finali, ma anche e soprattutto ad altri business (il cosiddetto B2B, ovvero business to business) è altamente consigliato avere un sito web professionale, in quanto il sito rappresenta il vostro biglietto da visita virtuale e conferisce professionalità al vostro marchio, ai vostri prodotti e alla vostra azienda. Oltre a ciò, un sito web permette maggiore visibilità online, che ormai è diventato il mercato primario di ogni settore lavorativo e merceologico.
Una pagina Facebook non può in alcun modo sostituire un sito web quando si parla di business, credibilità e professionalità. La pagina Facebook è comoda e utile perché si aggiorna rapidamente ed è possibile pubblicare quotidianamente qualsiasi cosa, ma non può certo rappresentarvi dal punto di vista aziendale e visivo, come vi rappresenta, invece, il vostro sito web. Infatti, sulle vostre pagine web sono racchiusi la vostra identità, i vostri valori e le specializzazioni, il profilo dell’azienda, i vostri prodotti e/o servizi, i vostri contatti.
E tutto ciò in forma altamente personalizzata, ritagliata su misura del cliente, e di proprietà del cliente.

I canali Social aziendali

Avere dei profili sui canali social più comuni, come pagina Facebook e profilo Instagram, ma anche Pinterest, LinkedIn e Youtube, è sicuramente una buona idea. A seconda del tipo di attività che promuovete, personale o aziendale, è necessario identificare i social di riferimento, ossia i social che possano servire di più per rappresentare la vostra Brand Identity, per rafforzare la presenza on-line, e soprattutto per raggiungere il vostro target di pubblico. Non ha alcun senso aprire un profilo su ogni social che esiste, ma è consigliabile selezionarne 2 o 3 al massimo a seconda di alcuni fattori che andranno valutati all’inizio del progetto. I social devono essere considerati come un complemento al sito web, un coronamento alla comunicazione on-line. Grazie ai social network sarà possibile pubblicare frequentemente aggiornamenti, novità e comunicazioni in maniera molto più diretta rispetto a un sito web, e senza ricorrere sempre all’aiuto di un web master. E’ anche vero, però, che sui social siamo ospiti e per quanto sia possibile personalizzare la cover della pagina e la foto del profilo, le pagine sono tutte identiche, e non possiamo pubblicare come e cosa vogliamo: dobbiamo seguire le regole imposte dalla rete sociale per evitare di essere bloccati o bannati. Pertanto non è possibile arrivare ad un livello di personalizzazione così alto come nel caso di un sito web.
Detto ciò, sfrtuttare i canali social permette di veicolare gran parte del traffico diretto al nostro business o al nostro Brand, poiché quasi tutti al giorno d’oggi hanno un profilo Facebook, Instagram, Linkedin o di altra rete sociale.
I profili social aziendali contribuiscono anche ad un miglior posizionamento nelle ricerche su web, poiché creano un circuito di comunicazione più ampio intorno al nostro brand.

sito web o pagina facebook

Al giorno d’oggi è possibile realizzare un sito web anche a partire da poche centinaia di euro.

Fare a meno di un sito web

Qualora in questo momento non si abbia budget da destinare alla realizzazione del proprio sito web, è preferibile affidarsi comunque, in via temporanea, a Google e ai canali Social. In questo modo ci garantiamo una minima presenza on-line.
In questo caso, oltre ad aprire la propria pagina sui social (pagina aziendale/business e non profilo personale) possiamo intanto acquistare il dominio, ossia l’indirizzo www.nostrosito.it, e installare una pagina temporanea che rimandi ai nostri canali social. Questo contribuisce almeno in parte a dare un’immagine più professionale alla nostra attività e al nostro business.
Al giorno d’oggi è possibile realizzare un sito web anche a partire da poche centinaia di euro, pertanto consiglio a chiunque abbia un’attività in proprio, sia come libero professionista che come commerciante, artigiano, ecc., di fare questo piccolo investimento che si rivelerà prezioso, soprattutto con gli ultimi cambiamenti “epocali” portati dalla pandemia, che hanno obbligato anche i più restii a utilizzare il web per ogni necessità e acquisto.
Adesso la presenza sul web è ormai assolutamente necessaria: in virtù degli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto tutto il mondo da febbraio 2020 in poi, ci siamo resi conto come il web sia diventato il canale preferito per le informazioni, per gli acquisti, per le ricerche, e per mille altre necessità quotidiane, dai ragazzini fino agli ultra ottantenni.

In conclusione

Non è necessario spendere una fortuna per realizzare un sito web professionale. In base al proprio budget, è possibile richiedere un preventivo personalizzato ed ottenere una presenza on-line coerente con il proprio brand ed espandibile non appena le condizioni (economiche ed organizzative) ce lo permettano.
In questo modo, possiamo dare un’immagine professionale ed essere trovati da chi cerca i nostri servizi e i nostri prodotti.
Sarebbe un errore al giorno d’oggi pensare di poterne fare a meno: numerose statistiche dimostrano che il sistema va sempre più in direzione web. Lo shopping online in Italia, per esempio, ha avuto un impulso del +30% nell’ultimo anno.
Chi non è in rete rischia di rimanere tagliato fuori, quindi se non hai ancora pensato al tuo sito web, oppure hai una pagina vecchia che non si adatta nemmeno alla navigazione da smartphone, contattami senza impegno per un preventivo personalizzato.
Avere il tuo sito darà un’immagine più professionale alla tua attività e al tuo brand, e aiuterà quindi a posizionarti su un più ampio target di clientela. Il ritorno che ne avrai in termini di immagine e visibilità ripagherà l’investimento.

Condividi l'articolo!